krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroIl cancroTipi di cancroTipi di cancro

Leucemia

Ogni anno in Svizzera circa 1140 persone sono colpite da leucemia, una cifra che rappresenta il 2,7% di tutti i casi di cancro. Gli uomini, con il 60% dei casi, sono più colpiti delle donne (40%). La leucemia è la malattia maligna più frequente nei bambini.

Les leucemie
Il termine «leucemia» indica collettivamente diverse malattie maligne del sistema di produzione delle cellule del sangue (ematopoietico), ossia del midollo osseo.

Esistono tre tipi di cellule del sangue, che assolvono funzioni diverse nell’organismo: i globuli rossi, i globuli bianchi e le piastrine.

Le cellule del sangue si rigenerano continuamente. Sono prodotte nel midollo osseo. Il midollo osseo è un organo che possiamo immaginare come una sorta di fabbrica del sangue con un grosso deposito di materie prime: le cellule staminali ematopoietiche. Le cellule staminali si dividono e successivamente si specializzano per formare cellule chiamate «precursori», da cui derivano i diversi tipi di cellule ematiche.

Nelle persone sane, ogni tipo di cellula ematica è prodotto nella quantità esatta necessaria all’organismo.

In una leucemia, i precursori di diversi tipi di globuli bianchi non maturano, ma si moltiplicano nel sangue e bloccano le funzioni delle cellule ematiche sane.

La produzione incontrollata di cellule ematiche immature segue due modelli:

  • le leucemie acute esordiscono bruscamente e progrediscono con rapidità;
  • le leucemie croniche restano silenti spesso per mesi o anni, durante i quali progrediscono lentamente.

Nella maggior parte delle leucemie non si individua una causa precisa.

Alcuni fattori possono aumentare il rischio di ammalarsi, ma la loro presenza non causa necessariamente una leucemia:

  • l’esposizione ripetuta o persistente a determinate sostanze chimiche (per es. benzene, formaldeide);
  • terapie antecedenti: alcune persone trattate con una chemioterapia o una radioterapia per un altro cancro sviluppano successivamente una leucemia (cosiddetta «leucemia secondaria»);
  • alcune mutazioni genetiche aumentano il rischio di leucemia;
  • la trisomia 21 (sindrome di Down).

Non esistono misure sistematiche di diagnosi precoce per l’insieme della popolazione.

Le cellule leucemiche si moltiplicano in modo incontrollato, scalzando le cellule sane e diffondendosi in tutto il corpo. Le conseguenze sono:

  • anemia: stanchezza, pallore, difficoltà respiratorie;
  • tendenza a sanguinare: lividi, sangue dal naso o gengive sanguinanti, ferite che sanguinano a lungo;
  • predisposizione alle malattie infettive: febbre, infiammazioni della pelle o delle mucose.

Altri segni possono provenire dagli organi colpiti, per esempio un ingrossamento dei linfonodi, un senso di tensione al fegato e alla milza o dolori alle ossa.

 

La scelta della terapia dipende dal tipo di leucemia e dallo stadio della malattia. Ciascun tipo di leucemia richiede un trattamento specifico.

I metodi principali sono:

  • la chemioterapia;
  • la chemioterapia ad alto dosaggio seguita da trapianto di cellule staminali ematopoietiche;
  • le terapie mirate;
  • l'immunoterapia;
  • la sorveglianza attiva.

I trattamenti sono applicati singolarmente oppure combinati, in generale non contemporaneamente ma uno dopo l’altro.

Alcune forme di leucemia cronica non richiedono un trattamento immediato, ma è sufficiente eseguire controlli periodici per sorvegliare l'andamento della malattia. In questo caso si parla di «Sorveglianza attiva». Il trattamento viene avviato soltanto quando la leucemia inizia a provocare disturbi.

Il piano di trattamento può variare molto da persona a persona. Chieda spiegazioni alla Sua équipe curante.

Materiale informativo

Le è stata diagnosticata una leucemia?
Le seguenti guide informative possono aiutarla:

Nello shop sono disponibili altri opuscoli e guide informative su vari argomenti relativi al cancro.

Ultimo aggiornamento: 23 giugno 2021