krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroMediaComunicati stampaGiornata mondiale contro il cancro: il 40% dei tumori potrebbero essere evitati

Giornata mondiale contro il cancro: il 40% dei tumori potrebbero essere evitati

In occasione della Giornata mondiale contro il cancro del 4 febbraio, la Lega contro il cancro punta l’attenzione sul principale fattore di rischio di cancro evitabile: il tabacco. La Lega informa sulle dannose conseguenze del consumo di tabacco sulla salute e indica le misure per una prevenzione efficace.

Ogni anno in Svizzera oltre 40 000 persone si ammalano di cancro. «Circa il 40% di tutti i casi di cancro potrebbero essere prevenuti applicando le conoscenze esistenti», dichiara Daniela de la Cruz, direttrice della Lega svizzera contro il cancro. Ciò significa che il cancro è una di quelle malattie con un altissimo potenziale di prevenzione. Se è vero che nella maggior parte dei casi la causa dei tumori non è chiara, è però dimostrato che alcuni fattori di rischio come il fumo, un'alimentazione malsana, l’assenza di protezione solare o influssi ambientali negativi aumentano le probabilità di sviluppare il cancro.

Il tabacco è il principale fattore di rischio evitabile

Ciò è tanto più evidente a proposito del tabacco: il fumo è la causa di cancro più frequente nel mondo. L’80% dei casi di tumore al polmone è riconducibile al tabacco. E le sostanze cancerogene presenti nel fumo non danneggiano solo i polmoni, ma l’intero organismo. Pertanto, i fumatori hanno molte più probabilità di contrarre altri tipi di cancro, come ad esempio il cancro della cavità orale, della laringe, dell’esofago, del pancreas, dei reni, della vescica, dell’utero, del seno, del midollo osseo e del colon. Il fumo è un comprovato fattore di rischio per 19 tipi di cancro.

Il consumo di tabacco causa morti premature

Ogni giorno muoiono prematuramente per le conseguenze del fumo 26 persone, ovvero 9500 all’anno (6200 uomini e 3300 donne). Più di un decesso su dieci è attribuibile a malattie legate al fumo. Inoltre, il consumo di tabacco provoca costi sanitari diretti (per cure mediche, medicinali, ricoveri ospedalieri ecc.) per un ammontare di 3 miliardi di franchi, l’equivalente di 360 franchi a testa o di oltre 1400 franchi per una famiglia di quattro persone. L’assenza temporanea o duratura dei collaboratori ammalati comporta per l’economia costi aggiuntivi o perdite per circa 2 miliardi di franchi.

Misure di prevenzione efficaci

Il modo più rapido ed efficace per ridurre la mortalità correlata al tabacco è di evitare che i giovani inizino a fumare e incoraggiare un numero maggiore di persone a smettere. Per questo motivo la Lega contro il cancro è impegnata nel sostegno all’iniziativa popolare «Giovani senza tabacco» che sarà posta in votazione il 13 febbraio (v. scheda in basso). Con la Linea stop tabacco la Lega contro il cancro offre un aiuto efficace per smettere di fumare. Per le sue misure di prevenzione, la Lega contro il cancro fa riferimento al Codice europeo contro il cancro, che comprende 12 raccomandazioni efficaci e dimostrate scientificamente per ridurre il rischio di tumore.
Anche se si può ridurre il rischio individuale, non ci si può proteggere completamente dalla malattia. Il cancro, infatti, si sviluppa da una complessa interazione di differenti fattori influenzabili e non influenzabili. Di conseguenza anche i fattori genetici svolgono un ruolo importante.

Iniziativa popolare «Giovani senza tabacco»

La pubblicità del tabacco funziona: la ricerca dimostra chiaramente che più i giovani sono esposti alla pubblicità del tabacco, maggiore è la probabilità che inizino a fumare. Come società siamo tenuti a proteggerli dal marketing che promuove i dannosi prodotti del tabacco. Ai minorenni in futuro non si potranno vendere prodotti del tabacco. Perciò, ovviamente, la pubblicità del tabacco non deve raggiungerli né incuriosirli. Ecco perché la Lega contro il cancro, insieme ad altre organizzazioni, sostiene l'iniziativa che sarà messa ai voti il 13 febbraio.

La Lega contro il cancro consiglia, sostiene e informa le persone malate di cancro e i loro familiari. È impegnata specificamente nella prevenzione e nella diagnosi precoce del cancro e promuove la ricerca sul cancro indipendente. È un’associazione nazionale composta da 18 Leghe contro il cancro cantonali e regionali e da un’organizzazione ombrello, la Lega svizzera contro il cancro. È un’organizzazione finanziata principalmente da donazioni.

Consulenza
Consulenza

Il servizio di consulenza e informazione dedicato ai malati di cancro, ai loro familiari e a tutte le persone interessate è disponibile nei giorni feriali dalle 10 alle 18 per telefono, e-mail, chat e videochiamata.

Linea cancro 0800 11 88 11
Chat «Cancerline» alla Chat
Consigliano sul posto legacancro.ch/region
Consulenza
Consulenza
Fare una donazione
Consulenza
Consulenza