krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroIl cancroTipi di cancroTipi di cancro

Tumori e metastasi cerebrali

Ogni anno, in Svizzera, circa 600 persone contraggono un tumore cerebrale. Qui trova informazioni sui tumori che colpiscono il cervello, sui loro sintomi e disturbi e sui metodi per trattarli.

Tumori cerebrali
 

Il tumore cerebrale è un cancro benigno o maligno del sistema nervoso centrale.
Che cosa fa parte del sistema nervoso centrale? Il sistema nervoso centrale è composto da cervello e midollo spinale. Si trova nel cranio e nel canale spinale, all’interno della colonna vertebrale.
I medici distinguono tra tumori cerebrali primari e secondari. I tumori primari sono costituiti da cellule proprie del cervello, mentre quelli secondari sono costituiti da cellule provenienti dall’esterno del sistema nervoso centrale. 
 

Metastasi cerebrali
 

Le metastasi cerebrali fanno parte dei tumori cerebrali secondari. Le loro cellule provengono da altri tumori originari, come il cancro del seno o del polmone.
Le metastasi cerebrali sono più frequenti rispetto ai tumori cerebrali primari. Invadono meno il tessuto cerebrale sano rispetto ai tumori primari. Tuttavia, con la loro crescita comprimono il tessuto cerebrale sano.

Se Lei ha disturbi e sintomi come:

  • crisi epilettiche;
  • nausea e vomito;
  • paralisi;
  • vertigini e disturbi dell’equilibrio;
  • disturbi della vista (disturbi del campo visivo e visione doppia);
  • disturbi del linguaggio;
  • alterazioni dell’umore, del comportamento e della personalità;
  • diminuzione della capacità di apprendimento e di giudizio, disturbi della memoria;
  • cefalee insolitamente forti, caratterizzati da un dolore intenso e diversi da un normale mal di testa;

potrebbero essere indizi di un tumore cerebrale. La Lega svizzera contro il cancro Le consiglia di parlare di questi disturbi con il Suo medico di famiglia.

Si conoscono pochi fattori che aumentano il rischio di sviluppare un tumore cerebrale. Questo però non implica che questi portino sempre alla comparsa di un tumore.

I fattori di rischio sono:

  • una precedente radioterapia della testa per trattare una malattia;
  • malattie ereditarie molto rare come una neurofibromatosi o una sindrome di Turcot.

Spesso non è chiaro perché una persona si ammali di un tumore cerebrale e un’altra no. Nessuno ha colpe se si ammala. Questi tumori possono colpire chiunque.

Sono necessari diversi esami per porre la diagnosi di un tumore cerebrale. Qui sono descritti gli esami principali.

Il Suo medico di famiglia le pone alcune domande:

  • quali disturbi ha?
  • Ha o ha avuto nel passato altre malattie?
  • Assume regolarmente medicinali?

Il medico poi esamina il corpo. In particolare fa un esame neurologico approfondito, in cui controlla:

  • il funzionamento del Suo sistema nervoso;
  • come reagisce agli stimoli esterni;
  • la coordinazione dei Suoi movimenti.

Per porre la diagnosi di tumore primario o di metastasi cerebrale, il medico prescrive degli esami di diagnostica per immagini:

  • tomografia a risonanza magnetica (MRT, in inglese MRI);
  • tomografia computerizzata (TC);
  • tomografia a emissione di positroni (PET);
  • spettroscopia di risonanza magnetica nucleare (NMR).

Grazie a queste immagini è possibile riconoscere la posizione e la grandezza del tumore o delle metastasi.

Dopo gli esami saprà se Lei ha un tumore primario, delle metastasi cerebrali o se non ha niente di tutto questo.

Effetti sulle funzioni psichiche, sociali e cognitive

I tumori primari e le metastasi cerebrali possono avere effetti molto diversi e molto marcati sia sulla psiche sia sulle funzioni sociali e cognitive:

  • cambiamenti della vita psichica e del comportamento, come mancanza di motivazione, apatia, minor controllo degli impulsi;
  • cambiamenti della personalità, come un diverso modo di comportarsi;
  • cambiamenti delle funzioni cognitive, come difficoltà di concentrazione e smemoratezza;
  • cambiamenti delle abilità sociali, come difficoltà di comunicazione, problemi nel gestire i rapporti sociali.

Che cosa fare?

Avverta l’équipe curante, anche da familiare, se nota dei cambiamenti insoliti. Talvolta le persone con un tumore cerebrale non percepiscono che sono cambiate. 

Finché è in grado di decidere autonomamente, colga l’occasione per chiarire le questioni ancora aperte o rimandate, eventuali procure o questioni finanziarie. Quando cresce, un tumore cerebrale compromette progressivamente le funzioni del cervello. 

Medici di diverse discipline si riuniscono per discutere il trattamento. Questa riunione si chiama «tumor board».

Il Suo medico curante raccomanda il trattamento più adatto secondo l’opinione del tumor board.

Per il trattamento si prendono in considerazione diverse domande, tra cui:

  • quanto è grande il tumore? Il tumore si è già infiltrato nel tessuto circostante?
  • Di quale tipo di tumore si tratta?
  • Il tumore provoca disturbi? Se sì, quali?
  • Ci sono altre malattie? Se sì, quali?

In presenza di metastasi cerebrali è importante porsi le seguenti domande:

  • quanti metastasi ci sono?
  • Ci sono metastasi anche in altre parti del corpo?
  • Come ha reagito il tumore originario al trattamento?

Non esiti a fare domande

Può porre in ogni momento domande sulla scelta del trattamento. Queste domande possono essere:

  • quanta esperienza ha l’équipe curante nel trattamento dei tumori cerebrali? Una maggiore o minore esperienza può incidere sul decorso della malattia e sulla qualità di vita.
  • Quali effetti indesiderati devo aspettarmi? Che cosa posso fare per evitarli o alleviarli?
  • Le mie funzioni cerebrali saranno compromesse dopo l’operazione o la radioterapia?

Prima di iniziare il trattamento consigliato, può consultare il Suo medico di famiglia o chiedere un secondo parere a un altro specialista.

Di solito vengono impiegati diversi trattamenti. Spesso i medici combinano singoli metodi. I trattamenti spesso durano settimane o mesi.

Le principali possibilità di trattamento sono: 

Se ha domande sul Suo trattamento chieda spiegazioni al Suo medico curante o al personale sanitario.

Siamo pronti ad assisterla e consigliarla

La Linea cancro è a Sua disposizione per consigliarla, informarla e sostenerla con un colloquio personale al telefono, per e-mail, via chat o tramite Skype. 

Le Leghe cantonali e regionali contro il cancro forniscono aiuto e consulenza a Lei e ai Suoi familiari nelle Sue vicinanze.

Opuscoli gratuiti

Nello shop trova numerosi opuscoli sulle terapie e sulla gestione del cancro. In particolare, si segnala:

Tumori e metastasi cerebrali

Ultimo aggiornamento: 21 settembre 2022
Consulenza
Consulenza

Il servizio di consulenza e informazione dedicato ai malati di cancro, ai loro familiari e a tutte le persone interessate è disponibile nei giorni feriali dalle 10 alle 18 per telefono, e-mail, chat e videochiamata.

Linea cancro 0800 11 88 11
Chat «Cancerline» alla Chat
Consigliano sul posto legacancro.ch/region
Consulenza
Consulenza