krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_walliskrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroRicercaPremiPremio della Lega svizzeraPremi

Premio della Lega svizzera

Il Premio della Lega svizzera contro il cancro viene conferito a personalità che si distinguono per eccezionali lavori di ricerca o per l'impegno nella promozione di attività scientifiche per la prevenzione, la diagnosi precoce e la lotta contro il cancro. Il premio è anche un riconoscimento dei meriti nei confronti della Lega svizzera contro il cancro e dei suoi obiettivi. Il premio ha una dotazione di 10'000 franchi e di norma viene assegnato ogni anno.

Friedrich Stiefel vince il Premio della Lega svizzera contro il cancro

Il premio di 10 000 franchi della Lega svizzera contro il cancro è stato assegnato al direttore del servizio di psichiatria consultivo-relazionale dell’ospedale universitario di Losanna, il Prof. Dr. med. Friedrich Stiefel, in segno di riconoscenza per i suoi preziosi contributi come iniziatore e organizzatore di corsi per il miglioramento delle competenze comunicative degli oncologi. Il professor Stiefel è stato vicepresidente della Lega svizzera contro il cancro dal 2004 al 2007 e membro della commissione scientifica (WiKo) dal 2007 al 2016.

I vantaggi della buona comunicazione

La comunicazione è un elemento centrale nella presa a carico oncologica. Quanto meglio funziona la comunicazione, tanto più regolarmente i pazienti assumono i loro medicinali e tanto più seguono con precisione le raccomandazioni dei medici. Inoltre, la buona comunicazione contribuisce a ridurre lo stress e ad aumentare la soddisfazione sul lavoro dei medici e del personale infermieristico. Nell’intento di promuovere questi effetti vantaggiosi, poco prima dell’avvento del nuovo millennio la Lega svizzera contro il cancro incaricò un gruppo di lavoro – composto dal professor Stiefel e da altri esperti – di creare un corso di comunicazione.

Il corso consiste in un blocco iniziale di due giorni, durante il quale i partecipanti discutono casi difficili e, tramite riprese filmate di colloqui con pazienti fittizi, riflettono sul proprio modo di comunicare. Inoltre, sono previsti anche da quattro a sei supervisioni nell’arco dei sei mesi successivi ed un training finale. Il corso è stato introdotto nel 2000. Dopo la sua valutazione positiva, gli esperti lo hanno inserito – a partire dal 2005 – come componente obbligatoria della formazione degli oncologi in Svizzera. Da allora oltre 600 persone hanno frequentato i corsi, con un notevole miglioramento della qualità mediatica dei colloqui con le persone ammalate di cancro rispetto a quando l’offerta ancora non esisteva.

Il professor Stiefel ha contribuito in modo determinante a questo successo, impegnandosi nella progettazione e nella strutturazione del corso, ma anche – ad esempio con l’organizzazione di conferenze di consenso – adoperandosi per lo scambio internazionale, consolidando così le basi dei corsi di comunicazione e avviando il loro continuo sviluppo e miglioramento. Inoltre il professor Stiefel ed i suoi collaboratori hanno analizzato scientificamente gli effetti del corso, tematizzando per la prima volta i cosiddetti meccanismi di difesa dei medici.