krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroRicercaProgetti di ricerca sostenutiAttualitàFertilità nonostante la terapia antitumorale

Fertilità nonostante la terapia antitumorale

Le terapie contro il cancro possono compromettere la fertilità. I giovani pazienti in particolare devono decidere se ricorrere a misure per conservare la fertilità. Uno studio promosso dalla fondazione Ricerca svizzera contro il cancro intende aiutare i pazienti davanti a questa importante decisione.

Oggi gli uomini che si ammalano di cancro hanno a disposizione diverse misure per conservare la fertilità: possono far congelare campioni di sperma o di tessuto testicolare. Tuttavia, devono decidere se avvalersi di queste opzioni rapidamente, ovvero nel breve tempo che intercorre tra la diagnosi e l’inizio della terapia. Quando ricevono la diagnosi di cancro, i pazienti pensano per prima cosa alla guarigione. È difficile prendere in considerazione anche un’eventuale futura paternità, soprattutto quando magari è la prima volta che riflettono su quest’aspetto. Quali informazioni possono aiutare a prendere questa decisione?

In uno studio precedente, Sibil Tschudin e il suo team hanno sviluppato uno strumento online per le donne con un cancro, che accresce le conoscenze sulle possibili misure per la conservazione della fertilità e facilita la decisione di ricorrere o no a una di queste misure. Ora con il nuovo progetto i ricercatori rilevano anche le esigenze dei malati di cancro di sesso maschile riguardo a un supporto decisionale online. Come deve essere strutturato uno strumento del genere per essere utile agli uomini?

Il team di Tschudin intende acquisire dati in due modi diversi. In una prima fase, viene chiesto a 60 ex malati di cancro di compilare un questionario online fornendo informazioni sulle loro esperienze in merito alle misure per il mantenimento della fertilità. Successivamente, i ricercatori invitano al massimo 20 di questi ex pazienti a partecipare a un gruppo di discussione con un moderatore, al fine di ricavare un’idea precisa dell’esigenza di informazioni su come mantenere la fertilità. Sulla base dei risultati acquisiti, i ricercatori intendono sviluppare un’applicazione online che aiuti gli uomini malati di cancro a scegliere se ricorrere o meno alle misure di preservazione della fertilità, con l’obiettivo di migliorare la loro qualità di vita.