krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroPrevenire il cancroPrevenzione e diagnosi precoceFattori ambientali e cancroRadiazioni UVFattori ambientali e cancro

Radiazioni UV

La radiazione ultravioletta (radiazione UV) è una delle componenti della luce solare. La radiazione UV può danneggiare il patrimonio genetico e aumenta il rischio di cancro della pelle. Fattori quali la stagione dell'anno, l'ora del giorno e la latitudine influenzano l'intensità dei raggi UV. È importante proteggersi da questa componente dannosa della luce solare. La Lega contro il cancro raccomanda di: 1. ripararsi all'ombra; 2. indossare indumenti protettivi; 3. applicare la protezione solare; 4. evitare i solarium.

In caso di esposizione eccessiva, i raggi UV danneggiano il patrimonio ereditario, aumentando il rischio di sviluppare un cancro della pelle.

La radiazione UV è anche una componente della luce solare; di conseguenza, nella quotidianità il contatto con tale radiazione si verifica soprattutto durante la permanenza al sole. L’intensità della radiazione UV varia, ad esempio, a seconda dell’ora del giorno e della stagione, della latitudine (la maggiore intensità si riscontra all’Equatore) e dell’altitudine (la maggiore intensità si riscontra in montagna). Un cielo nuvoloso può indebolire la radiazione UV, tuttavia, anche in una giornata coperta, fino all’80% dei raggi UV può penetrare la copertura nuvolosa.

Oltre alla radiazione UV naturale, cioè quella che fa parte della luce solare, ci sono anche sorgenti artificiali di tale radiazione, in particolare i solarium.

Per una protezione efficace dai raggi UV si dovrebbero osservare le seguenti regole comportamentali:

  1. ripararsi all’ombra: rimanete possibilmente all’ombra tra le ore 11 e le 15. Due terzi delle radiazioni solari giornaliere colpiscono, infatti, la superficie terrestre in questo lasso di tempo;
  2. indossare indumenti protettivi: quando state al sole indossate cappello, occhiali da sole e indumenti a maniche lunghe
  3. applicare una protezione solare: oltre a ripararsi all’ombra e ad indossare capi d’abbigliamento protettivi, utilizzate una crema solare che vi protegga dai raggi UVA e UVB; 
  4. evitare i solarium: rinunciate a frequentare un solarium.

Ulteriori informazioni riguardo a queste regole comportamentali e altri consigli per proteggersi dal sole sono reperibili sulle corrispondenti pagine web della Lega contro il cancro.

Inoltre, con l’aiuto dell‘Indice UV potrete rilevare l’intensità della radiazione UV attesa in un dato luogo.

Grafico radiazioni UV