krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroPrevenire il cancroPrevenzione e diagnosi precoceFattori ambientali e cancroAmiantoFattori ambientali e cancro

Amianto

L'amianto era considerato dall'industria e dalla tecnica una fibra versatile dalle proprietà miracolose. Oggi sono ben noti i rischi per la salute insiti nell'amianto, che può favorire l'insorgenza di malattie polmonari come l'asbestosi e il cancro del polmone. Oggi perciò l'amianto è proibito. I siti contaminati devono essere rimossi e smaltiti con estrema cautela. La Lega contro il cancro raccomanda di far verificare in modo professionale qualsiasi sospetta presenza di amianto.

Sostegno alle vittime di amianto e ai loro famigliari

Per molto tempo l’amianto è stato considerato il materiale del futuro. Purtroppo solo troppo tardi ci si è resi conto che l’esposizione all’amianto può arrecare seri danni alla salute. La Fondazione EFA sostiene i soggetti colpiti e i loro congiunti in modo rapido e senza complicazioni burocratiche.

> Fondazione Fondo per le vittime dell’amianto EFA

L‘amianto è classificato dall‘Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) come una «sostanza con sufficienti evidenze di cancerogenicità». L’amianto è pericoloso se si inalano le singole fibre, che possono arrivare fino ai polmoni. Qui tendono, a seconda della loro lunghezza, a suddividersi in fibre sempre più sottili, che non vengono degradate né espulse. Rimanendo per anni nel tessuto polmonare, possono causare varie malattie dei polmoni, oltre che il cancro del seno e dell’addome.

Oggigiorno il maggior rischio di contatto con l’amianto è quello derivante da una manipolazione inappropriata di materiali contenenti amianto già esistenti. Il rischio di contatto è particolarmente alto durante i lavori di ristrutturazione di edifici costruiti prima del divieto generale d’uso dell’amianto, introdotto nel 1990. In questi edifici, infatti, si possono trovare materiali contenenti amianto, tra l’altro, nelle lastre ondulate, nelle condutture, nei rivestimenti dei pavimenti, negli adesivi per le piastrelle e nello stucco per gli infissi.

  • Informatevi per tempo sui possibili rischi e sulle norme di legge riguardanti la ristrutturazione di edifici costruiti prima del 1990.
  • Non eseguite mai di mano vostra lavori su oggetti e materiali nei quali si sospetta la presenza di amianto. Questi lavori possono essere eseguiti solo da aziende qualificate, con l‘adozione di adeguate misure di sicurezza.
Grafico amianto