krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroMediaComunicati stampaNuovi standard qualitativi per i programmi di screening mammografico in Svizzera

Nuovi standard qualitativi per i programmi di screening mammografico in Svizzera

Su incarico dell'Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, un gruppo di lavoro interdisciplinare sotto la direzione della Lega svizzera contro il cancro ha elaborato una bozza dei nuovi standard qualitativi volti a regolamentare i programmi di screening mammografico per la diagnosi precoce del cancro del seno. La bozza è stata presentata oggi stesso all'UFSP. Il documento è il frutto di intense discussioni tra tutti gli attori coinvolti e di un'ampia procedura di consultazione. I nuovi standard sono stati conformati alle norme europee, ma tengono conto delle peculiarità del sistema sanitario federalistico del nostro Paese.

Tra le novità si annoverano, per esempio, i requisiti più elevati posti ai radiologici e ai tecnici diplomati di radiologia medica. In primo luogo, un radiologo deve eseguire un numero maggiore di letture mammografiche all'anno per entrare a far parte di un programma, secondariamente sono stati innalzati i requisiti di formazione e perfezionamento che devono essere soddisfatti dagli specialisti attivi nei programmi. Infine, gli standard impongono chiaramente che le donne invitate allo screening mammografico siano informate in modo esaustivo e neutrale, con dati quantitativi sui vantaggi e i rischi dell’esame.

Importanza degli standard qualitativi

Come ogni altro esame medico, anche una mammografia può dare risultati sbagliati. Tramite standard qualitativi elevati e uniformi è possibile ridurre al minimo il rischio di errori e di eventuali conseguenze negative della mammografia. I nuovi standard permettono ai programmi cantonali di screening di operare secondo criteri uniformi. Attualmente sono dodici i cantoni che offrono questo tipo di programmi. Negli altri cantoni la diagnosi precoce non è disciplinata da norme legali e di conseguenza non deve soddisfare standard di qualità vincolanti.

La bozza dei nuovi standard qualitativi viene ora esaminata dall'Ufficio federale della sanità pubblica, cui spetta decidere in merito ai passi successivi.

Cancro del seno: il tumore maligno più frequente nelle donne

Il cancro del seno è il tumore maligno più frequente nelle donne in Svizzera e comporta il maggior numero di decessi di origine tumorale. Ogni anno colpisce 5500 donne nel nostro Paese; quattro su cinque hanno più di 50 anni al momento della diagnosi. Come molti esperti e organismi nazionali e internazionali (OMS, UE), la Lega contro il cancro ritiene che i programmi di screening presentino più vantaggi che svantaggi. Lo screening mammografico contribuisce a ridurre la mortalità per cancro del seno, consente un'elevata qualità diagnostica e promuove le pari opportunità per tutte le donne.

Ulteriori informazioni (in francese)