krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_walliskrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroIl cancroTestimonianze personaliBeatTestimonianze personali

Beat

«Perché mi sono ammalato di tumore?»

Beat Gloor

Beat Gloor è un 43enne aperto, calmo, che parla in modo sobrio e che ha la sua vita sotto controllo. Se non fosse per la calvizie che lascia presagire che attualmente si trova in una delle situazioni di vita più difficili. Infatti, a Beat Gloor è stato diagnosticato un tumore al testicolo. Quattro giorni dopo il referto gli è stato rimosso il testicolo sinistro. Nello stomaco aveva una metastasi grossa come la testa di un neonato.

«Perché mi sono ammalato di tumore?», si chiede. Si tratta di una domanda che molte persone malate di cancro si pongono.

Beat Gloor non fumava, beveva alcool moderatamente, si alimentava in modo sano e faceva molto moto in mezzo alla natura. In poche parole, conduceva uno stile di vita sano. Nonostante ciò si è ammalato, conoscendo così in prima persona la fragilità della vita. Il suo urologo gli ha spiegato che il cancro può colpire chiunque, aggiungendo poi le seguenti parole che, nei momenti difficili, offrono a Beat Gloor un po’ di conforto: «Non si chieda che cosa avrebbe dovuto fare di diverso oppure che cosa potrebbe essere diverso; il passato non può essere cambiato, ma ora La assisteremo noi».

La sua decisione ha rappresentato l’inizio di un periodo difficile durante il quale ha trovato sostegno presso la Lega contro il cancro di Zugo: Eva Kreiner, una consulente con una formazione in psico-oncologia SGPO (Società Svizzera di Psico-oncologia) e infermiera dipl. SSS è stata molto importante per lui, sia come specialista esperta sia come persona: «La Lega contro il cancro mi ha sostenuto in modo efficace», riferisce Beat Gloor. Nei colloqui con la consulente della Lega contro il cancro, infatti, egli ha raccolto molti suggerimenti preziosi per gestire la sua vita quotidiana, oltre a trovare appoggio, fiducia e fermezza.