krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroIl cancroDesiderare figli nonostante il cancroIl cancro

Desiderare figli nonostante il cancro

Chi si ammala di cancro in giovane età, desidera prima di tutto guarire. Ma cosa succede dopo la malattia? È possibile metter su famiglia nonostante il cancro e le terapie antitumorali? Che cosa si può fare affinché sia possibile avere un figlio alla fine della terapia? Sono domande che i giovani colpiti da un cancro devono affrontare prima di iniziare la terapia.

Il cancro e le terapie antitumorali possono danneggiare gli ovociti o gli spermatozoi. Ciò significa che una procreazione naturale è difficile o addirittura impossibile.

Desidera avere figli?
Discuta del Suo desiderio di maternità o paternità prima dell’inizio della terapia, anche se vorrebbe avere figli solo più in là nel tempo.

Il Suo medico La informerà sulle possibilità esistenti per avere figli nonostante il cancro e le terapie anticancro.

Di seguito alcune domande che potrebbe rivolgere al Suo medico.

  • Posso avere dei figli nonostante la terapia contro il cancro?
  • Che cosa posso fare per avere figli in un momento successivo?
  • Quali sono le probabilità di poter avere figli dopo aver congelato gli ovociti o gli spermatozoi?
  • Le misure per conservare la fertilità hanno un influsso sulla terapia antitumorale?
  • Chi si fa carico dei costi?

Congelare gli ovociti
Il ginecologo asporta gli ovociti dalle ovaie. In seguito gli ovociti sono congelati in uno stato non fecondato o fecondato. Nel gergo specialistico, questa pratica si chiama «crioconservazione». Per rimanere incinta con gli ovociti congelati c’è bisogno dell’inseminazione artificiale.

Congelare il tessuto ovarico
Il ginecologo rimuove un’intera ovaia o una parte di essa. Il tessuto rimosso viene poi congelato. Al termine della terapia, il medico reinserisce l’ovaia. Dopodiché, Lei può provare a rimanere incinta in modo naturale, ossia senza assistenza medica.

Medicinali
Il ginecologo può prescrivere dei farmaci che immobilizzano le ovaie, proteggendole dai danni delle terapie contro il cancro.

Trasferimento delle ovaie
Prima dell’irradiazione del bacino, il ginecologo trasferisce temporaneamente le ovaie in un’altra posizione del corpo.

Congelare gli spermatozoi
Gli spermatozoi (sperma) possono essere congelati prima di iniziare la terapia. Nel gergo specialistico, questa pratica si chiama «crioconservazione». Successivamente, i medici possono utilizzare questi spermatozoi per l’inseminazione artificiale.

Congelare il tessuto testicolare
Il medico può asportare e conservare il Suo tessuto testicolare. Da esso, successivamente, si possono prelevare gli spermatozoi. Gli specialisti chiamano questa pratica «estrazione testicolare dello sperma (TESE)». Questo metodo si usa quando non sono presenti spermatozoi nel liquido seminale.

Successivamente, i medici possono utilizzare gli spermatozoi per l’inseminazione artificiale.

Se un bambino o una bambina si ammala di cancro prima della pubertà, i medici possono prelevare un pezzo di tessuto testicolare od ovarico e congelarlo. Tuttavia, fino ad oggi (2021) non è possibile ottenere cellule germinali funzionanti. Grazie ai progressi in questo campo di ricerca, si nutrono comunque grandi speranze che questa misura abbia presto successo.

L’assicurazione sanitaria di base rimborsa il congelamento per cinque anni e Lei deve avere meno di 40 anni. Inoltre, il congelamento deve essere effettuato da un centro di crioconservazione che partecipa a un programma di garanzia della qualità.

La Lega contro il cancro si è impegnata con successo affinché le casse malati si assumessero questi costi.

Altre misure, come ad esempio l’inseminazione artificiale, sono a carico degli interessati.

Al termine della terapia contro il cancro, un nascituro non ha alcun rischio maggiore di riportare malformazioni. Tuttavia, le conoscenze degli esperti in materia non sono ancora sufficienti per escludere un rischio residuo.

Durante la terapia antitumorale è importante la contraccezione
Le terapie antitumorali possono compromettere la qualità dello sperma o degli ovociti e provocare malformazioni nel nascituro. È perciò importante utilizzare la contraccezione nei rapporti sessuali durante la terapia e per un certo lasso di tempo dopo. La gravidanza dovrebbe quindi venir programmata per un periodo successivo alla conclusione della terapia.

Ha domande sulla pianificazione familiare? Ne parli con il Suo medico curante.

La maggior parte delle persone colpite dal cancro, non possono trasmetterlo ai figli.

Tuttavia ci sono alcuni malati oncologici che trasmettono ai loro figli una predisposizione ereditaria per determinati tipi di cancro. Tale predisposizione fa aumentare il rischio di sviluppare un tumore. Comunque, non tutte le persone con una predisposizione genetica si ammalano necessariamente di cancro.

Come faccio a sapere se ho una predisposizione del genere?
Informi il Suo medico di famiglia se tra i Suoi congiunti ve ne sono alcuni che hanno avuto un cancro. Oppure se alcuni Suoi parenti hanno sviluppano un cancro in giovane età.

Trova maggiori informazioni in merito negli opuscoli della Lega contro il cancro: «Predisposizione genetica al cancro» e «Il cancro ereditario del seno e dell’ovaio», oltre che sulla pagina web «Predisposizione genetica».

 

Dove posso trovare ulteriori informazioni e consulenza?

Medico curante
Se desidera avere dei bambini, ne parli con il Suo medico. Lui saprà consigliarla. Se lo desidera, La indirizzerà anche verso un centro di procreazione assistita.

Leghe contro il cancro
La Linea cancro e le Leghe cantonali e regionali contro il cancro sono liete di fornirle consulenza gratuita.

Siti Internet sulla fertilità
Trova informazioni sul tema fertilità e cancro su www.fertionco.ch (in tedesco e francese). Può compilare un questionario online, che l’aiuterà a decidere se congelare o no gli ovociti o gli spermatozoi.

FertiSave è una piattaforma svizzera per la garanzia della qualità per le misure di preservazione della fertilità delle persone malate di cancro. Sul sito (in tedesco e inglese) trova i centri di procreazione assistita che fanno parte della rete FertiSave:
https://www.sgrm.org/de/kommissionen/fertisave-main-de/fertisave-zentren

L’associazione Fertiprotekt  è una rete di centri tedeschi, austriaci e svizzeri specializzati nella preservazione della fertilità: https://fertiprotekt.com/fertilitaetsprotektion

Esperienze
«Un resoconto che descrive come il prelievo degli ovuli aiuta una giovane malata di cancro a preservare il suo desiderio di maternità: Daniela: crearsi una famiglia nonostante il cancro».

Ultimo aggiornamento: 05 dicembre 2021