krebsliga_aargaukrebsliga_baselkrebsliga_bernkrebsliga_bern_dekrebsliga_bern_frkrebsliga_freiburgkrebsliga_freiburg_dekrebsliga_freiburg_frkrebsliga_genfkrebsliga_glaruskrebsliga_graubuendenkrebsliga_jurakrebsliga_liechtensteinkrebsliga_neuenburgkrebsliga_ostschweizkrebsliga_schaffhausenkrebsliga_schweiz_dekrebsliga_schweiz_fr_einzeiligkrebsliga_schweiz_frkrebsliga_schweiz_itkrebsliga_solothurnkrebsliga_stgallen_appenzellkrebsliga_tessinkrebsliga_thurgaukrebsliga_waadtkrebsliga_walliskrebsliga_wallis_dekrebsliga_wallis_frkrebsliga_zentralschweizkrebsliga_zuerichkrebsliga_zug
Lega contro il cancroChi siamoLa nostra associazioneL’organizzazione centraleL’organizzazioneCampagneInfoMese sul cancro del seno 2016Campagne

InfoMese sul cancro del seno 2016

Ogni anno in Svizzera viene diagnosticato a 5700 donne. Grazie ai progressi della ricerca, alla diagnosi precoce e alle terapie migliorate, l’80 per cento delle donne colpite dal cancro del seno sopravvive a lungo alla malattia.

«Prenditi cura di te» – Nell’InfoMese sul cancro del seno, in ottobre, illustriamo domande e risposte, miti e fatti sul cancro del seno.

Un prontuario informativo – «Prenditi cura di te»

Quando il cancro sopraggiunge a sconvolgere l’esistenza, vale la pena chiedere consiglio a un professionista e consultare il nuovo supporto informativo che affronta il cancro del seno dal punto di vista delle donne colpite, ma anche dei loro congiunti. Le informazioni, elaborate in forma di prontuario, fornisce un valore aggiunto sia alle pazienti sia alle donne in buona salute e si rivolgono anche ai familiari e a chiunque s’interessi dell’argomento. Ordinate qui il prontuario gratuito 

Aiuto e sostegno sul posto grazie alle leghe cantonali e regionali

In ottobre, diverse leghe cantonali e regionali contro il cancro organizzano attività per informare il pubblico ed espongono il modello plastico del seno. Il modello di due metri d’altezza, all’interno del quale si può entrare, permette di visualizzare il tumore mammario e di capire meglio come prevenirlo: posizionatevi all’interno e scoprite come si forma il cancro del seno, i metodi di screening e i sintomi che potrebbero indicare la presenza di un tumore mammario. Qui trovate le date e i luoghi d’esposizione.

La Lega contro il cancro all’IKEA

Il 15 ottobre, la Lega contro il cancro sarà presente durante l’intera giornata nelle nove filiali svizzere di IKEA. Al suo stand, i visitatori potranno informarsi sul cancro del seno e ricevere il nuovo prontuario gratuito che trabocca di informazioni. Per saperne di più: www.ikea.ch.

Retrospettiva dell'InfoMese sul cancro del seno

Il rosa, simbolo di solidarietà

Una luminosa lanterna rosa dinanzi al busto di una donna. La lanterna è sostenuta da una persona vicina. Questa immagine altamente simbolica è stata utilizzata per la campagna informativa contro il cancro del seno di quest'anno. La luce rappresenta il calore e la fiducia; la mano il sostegno professionale offerto dalla Lega contro il cancro alle persone affette e ai loro familiari in tutte le fasi della malattia.

Ogni anno in Svizzera sono circa 5500 le donne a cui viene diagnosticato il cancro del seno. Si tratta della forma di cancro più frequente nelle donne. La campagna «lanterne rosa» rimandava a questa situazione ed è culminata in una grande manifestazione di solidarietà: il 23 ottobre, 5500 uomini e donne di tutta la Svizzera hanno acceso una lanterna rosa per far sapere alle persone colpite che non sono sole nella lotta contro il cancro. E, che non siamo del tutto impotenti.

Gli scienziati hanno dimostrato che quanto prima viene diagnosticato un cancro, tanto maggiori sono le probabilità di guarigione. Quattro donne su cinque curate contro il cancro del seno a cinque anni dalla diagnosi sono ancora in vita. La Lega contro il cancro consiglia pertanto alle donne di sottoporsi a una mammografia ogni due anni a partire dai 50 anni di età.

  • InfoMese sul cancro del seno 2015 
  • InfoMese sul cancro del seno 2015 
  • InfoMese sul cancro del seno 2015 
  • InfoMese sul cancro del seno 2015 
  • InfoMese sul cancro del seno 2015 

Retrospettiva dell'InfoMese sul cancro del seno 2014

Nell'ottobre del 2014, la Lega svizzera contro il cancro ha mobilitato l'intera Svizzera a solidarizzare con le donne affette dal cancro del seno. Con l'azione «La Svizzera vede rosa – Aderisci!», la Lega contro il cancro ha creato una nuova piattaforma sociale per offrire un'opportunità di scambio alle donne con cancro del seno e ai loro familiari e amici. La piattaforma consentiva anche a tutti gli interessati di manifestare concretamente la propria solidarietà attraverso azioni personali o partecipando a eventi. L'azione ha raggiunto il suo apice il 23 ottobre: quel giorno, tutta la Svizzera si è tinta di rosa. Isabelle von Siebenthal, Agnès Wuthrich e Brigitte Balzarini Voss hanno sostenuto la campagna mostrandosi sui manifesti insieme a una donna a loro cara.

InfoMese sul cancro del seno 2014
  • Agnès Wuthrich, journaliste, avec ses soeurs Clotilde et Victoria 
  • Brigitte Balzarini,scrittrice e Lifecoach, con l'amica Heidi Amstutz Gremiger 
  • Isabelle von Siebenthal, Schauspielerin, mit Schwester Valérie von Siebenthal 
  • Rückblick InfoMonat Brustkrebs 2014 - «Bekenne Farbe» 
  • Rückblick InfoMonat Brustkrebs 2014 - «Bekenne Farbe» 

Retrospettiva dell'InfoMese sul cancro del seno 2013

InfoMese sul cancro del seno 2013

Percorsi più di 40 000 chilometri per la campagna «Uniti per il giro del mondo»!

La popolazione svizzera ha risposto generosamente all'invito della Lega contro il cancro: camminando, correndo, ballando o pedalando ha percorso più di 40 000 chilometri mostrando la propria solidarietà. Troverete sul sito della campagna «Uniti per il giro del mondo» le fotografie inviate dai partecipanti.

Questa dimostrazione di solidarietà è stata possibile grazie a una mobilitazione eccezionale di persone, organizzazioni, Leghe contro il cancro cantonali e regionali che hanno sostenuto o organizzato delle attività per solidarietà con le donne affette dal cancro del seno e che hanno registrato i chilometri percorsi sul sito della campagna.

L'esercizio fisico al centro della campagna

L’InfoMese all'insegna del movimento aveva lo scopo di sensibilizzare la popolazione sul tema del cancro del seno. Il cancro del seno rappresenta il tipo di cancro più diffuso tra le donne. Ogni anno in Svizzera si registrano 5500 nuovi casi e 1300 donne muoiono di questa malattia. Una donna su 10 nel corso della vita è affetta dal cancro del seno. Svolgere regolarmente sufficiente attività fisica riduce il rischio di cancro del seno e aiuta le donne affette a riconquistare il proprio equilibrio fisico e psichico.

  • Tanja Frieden, campionessa olimpica di Snowboardcross, con il suo medico di fiducia Sylvie Ackermann  
  • Edith Hunkeler, Olympiasiegerin Rollstuhlsport, mit Mutter Fini Hunkeler 
  • Beatrice Lundmark, 12-fache Schweizermeisterin Hochsprung, mit Schwiegermutter Graziella Bigot  
  • Nicola Spirig, Olympiasiegerin Triathlon, mit Mutter Ursula Spirig  
  • Swann Oberson, Weltmeisterin 5 km Schwimmen, mit Mutter Anny Oberson  
Gemeinsam um die Welt. Machen Sie mit bei der grossen Brustkrebs-Solidaritätsaktion der Krebsliga!

InfoMese sul cancro del seno 2012

InfoMese sul cancro del seno 2012

Più di 8000 chilometri percorsi dal nastro virtuale di solidarietà!

La popolazione svizzera ha risposto generosamente all'appello della Lega contro il cancro a partecipare all’azione «Uniti contro il cancro del seno» 2012: più di 1300 persone di tutte le regioni del Paese si sono mobilitate per percorrere complessivamente : più di 8000 chilometri a piedi o in bicicletta.

È stata un'enorme manifestazione di solidarietà nei confronti delle donne affette dal cancro del seno e dei loro familiari, che ha superato le più rosee aspettative! Speravamo che un nastro attraversasse tutta la Svizzera percorrendo 1000 chilometri, e alla fine ne ha completati più di 8000.

All'appello della Lega contro il cancro hanno risposto più di 1300 persone, un numero corrispondente ai decessi annuali di donne in Svizzera a causa del cancro del seno.

Dal 24 settembre al 31 ottobre 2012, i partecipanti hanno registrato il loro percorso, individuale o in gruppo, organizzato o spontaneo, e caricato una fotografia sul sito www.cancrodelseno.legacancro.ch.

La galleria delle immagini è eloquente: un nastro virtuale di solidarietà composto da 1300 volti e altrettante attestazioni personali di solidarietà.

La Lega contro il cancro ringrazia vivamente tutti i partecipanti per il loro impegno, e intende interpretare questa grande onda di solidarietà come un mandato ad adoperarsi con sempre più vigore per la diagnosi precoce e il trattamento ottimale del cancro del seno, oltre che per un'assistenza completa delle donne affette e dei loro familiari.

I familiari al centro della campagna

Ogni anno in Svizzera si ammalano circa 5500 donne e 40 uomini di cancro del seno. Una volta superato lo shock della diagnosi, le persone colpite devono affrontare le varie fasi del trattamento. Nella maggior parte dei casi sono felici di poter contare sul sostegno dei loro cari in un periodo tanto caotico della vita. Spesso al loro fianco c'è il marito, il compagno, la compagna e/o i figli. L’impegno dei familiari nelle faccende quotidiane e nel fornire sostegno emotivo è una grande prova, che richiede molta energia e resistenza. La Lega contro il cancro ha voluto valorizzare questa straordinaria dedizione dedicando ai familiari l’InfoMese 2012.

Uomini celebri si impegnano «uniti contro il cancro del seno»

Nel mese di ottobre celebri ambasciatori sono stati ritratti con una donna a loro cara sui manifesti affissi nelle quattro principali città e nei mezzi di trasporto pubblici di tutta la Svizzera. Bernhard Russi, Heinz Frei, Franco Marvulli, Sergej Aschwanden e Massimo Busacca hanno invitato alla solidarietà con le donne affette dal cancro del seno e con i loro familiari.

  • Sergei Aschwanden, Judoka Bronze-Medaille, Peking 2008, mit Ehefrau Sonja Aschwanden 
  • Massimo Busacca, Leiter der Fifa-Schiedsrichterabteilung, mit Ehefrau Stefania Ramelli  
  • Heinz Frei, Paralympics Sieger, mit Ehefrau Rita Frei  
  • Franco Marvulli, Radprofi, mit Mutter Anita Marvulli  
  • Bernhard Russi, Abfahrt-Olympiasieger, mit Tochter Jenny  
Video der Schleifenmontage - Gemeinsam gegen Brustkrebs 2012

Retrospettiva InfoMese cancro del seno 2011

In tutto il mondo, il mese di ottobre è dedicato al tema del cancro del seno. In Svizzera la Lega contro il cancro lancia in ottobre l’InfoMese Cancro del seno con manifestazioni e attività in tutte le regioni del Paese.

«Uniti contro il cancro del seno» – per sottolineare il significato di questo motto, cinque famose ambasciatrici hanno posato per la campagna insieme ad una donna a loro cara. Francine Jordi, Mia Aegerter e Laure Perret con le loro mamme, Noëmi Nadelmann con sua figlia e Nina Dimitri con un’amica.

„Sostengo la campagna «Uniti contro il cancro» perché per noi tutti lo screening mammografico e la relativa informazione sono un argomento importante” afferma Francine Jordi che ha dato immediatamente la sua disponibilità a partecipare alla campagna. Anche per Nina Dimitri è stato ovvio prestare il suo viso alla campagna contro il cancro del seno: «Uniti siamo forti e uniti possiamo superare questa grave malattia. Il mio contributo è la musica – la musica unisce.»

Il CD di beneficienza «Uniti contro il cancro de seno»

CD di beneficenza «Uniti contro il cancro del seno»

16 cantanti svizzere di tutte le regioni del Paese hanno messo a disposizione della Lega contro il cancro una loro canzone. Con queste canzoni si è fatto un CD di beneficienza che ha accompagnato musicalmente l’InfoMese Cancro del seno 2011. Vi hanno partecipato: Sina, Tanja Dankner, Francine Jordi, Nubya, Vera Kaa, Laure Perret, Noëmi Nadelmann, Stefanie Heinzmann, Mia Aegerter, Kassette, Sophie Hunger, Laurence Revey, La Lupa, Solange la Frange, Maja Brunner, Nina Dimitri. La Lega svizzera contro il cancro ringrazia vivamente queste interpreti per il loro grande impegno. Questo CD può essere richiesto gratuitamente presso lo shop della Lega svizzera contro il cancro.

Vernissage del CD di beneficienza il 2 ottobre a Zurigo e mini-concerti

Il CD di beneficienza «Uniti contro il cancro del seno» è stato presentato al pubblico il 2 ottobre 2011, al Moods im Schiffbau, a Zurigo. Con le loro esibizioni Sina, Tanja Dankner e Nina Dimitri hanno animato allegramente il vernissage, alla presenza di oltre 100 ospiti. Per queste cantanti impegnate una cosa è certa: la musica fa dimenticare per un po' la malattia, la musica unisce.

  • Mia Aegerter, Musikerin & Schauspielerin, mit Mutter Sonja Aegerter  
  • Nina Dimitri, Sängerin, mit Freundin Teresa Grütter Stetter  
  • Francine Jordi, Sängerin, mit Mutter Margrit Lehmann  
  • Laure Perret, Musikerin, mit Mutter Anne-Lyse Perret 
  • Noëmi Nadelmann, Opernsängerin, mit Tochter Jamileh  

Panoramica 2010

Il nastro gigante della solidarietà presentato a un folto pubblico.

L’enorme nastro della solidarietà fatto a mano

10’000 persone hanno partecipato nella primavera 2010 all’azione maglia «Uniti contro il cancro del seno» e raggiunto insieme un obiettivo spettacolare: è stato realizzato un nastro della solidarietà rosa, alto 12 metri, realizzato con quadrati tutti fatti a maglia. In questo modo del tutto singolare hanno attirato l’attenzione sulla tematica del cancro del seno. In occasione dell’avvio del InfoMese 2010, il nastro è stato presentato al pubblico il 1 ottobre nella Waisenplatz di Berna nell’ambito di una manifestazione di solidarietà.
Nella nostra galleria immagini galleria immagini troverà le impressioni su quest’iniziativa maglia e sulla manifestazione di solidarietà.
Nella nostra galleria immagini troverà le impressioni di quest’iniziativa maglia e della manifestazione di solidarietà.

Quadrati colorati per le opere assistenziali

Anche dopo la nostra iniziativa «maglia» «Uniti contro il cancro del seno», i numerosi quadrati dai mille toni di rosa fatti individualmente, svolgono un compito importante e sensato. Con il sostegno di istituzioni e persone private appassionate di cucito, con quasi 15’000 quadrati negli scorsi mesi sono state realizzate delle coperte dai colori vivaci. Ogni coperta è unica ed è formata da quadrati dietro ai quali si celano riflessioni e storie personali. Le coperte sono state messe a disposizione di diverse opere assistenziali svizzere, che sostengono persone in situazioni difficili in Svizzera e all’estero.